Ci Sono Davvero Differenze Razziali Nelle Dimensioni Del Pene?La domanda se ci sono differenze razziali nelle dimensioni del pene è uno che è stato notoriamente difficile da rispondere con qualsiasi grado di certezza scientifica. Il problema è stato che gli studi delle dimensioni del pene sono di solito pieni di problemi. Per prima cosa, c’è la questione di chi sta facendo la misurazione—il partecipante stesso o un ricercatore addestrato? La preoccupazione, naturalmente, è che i ragazzi saranno generosi quando si misurano e/o eseguiranno le misurazioni in modo inconsistente. Poi c’è il problema degli effetti di selezione dei partecipanti—gli uomini di una dimensione più grande sono più inclini a partecipare a tali studi? In breve (Nessun gioco di parole previsto), c’è motivo di essere cauti nel trarre conclusioni generali dalla ricerca in questo settore.

Detto questo, recenti studi sostengono l’idea che le differenze razza-basate nella dimensione del pene possono esistere.

Detto questo, recenti studi sostengono l'idea che le differenze razza-basate nella dimensione del pene possono esistere.Ad esempio, in un documento del 2013 pubblicato sulla rivista personalità e differenze individuali, i ricercatori hanno esaminato le dimensioni del pene rapporti da 113 paesi. Ciò che hanno scoperto è che gli uomini di African decent tendevano a segnalare i peni più lunghi (una media di 16.07 cm, o 6,33 pollici), mentre quelli di East Asian decent tendevano a segnalare i peni più corti (una media di 10,95 cm, o 4,31 pollici) bakesalebetty.com. Gli uomini di dignità Europea tendevano a cadere da qualche parte nel mezzo (una media di 14.51 cm, o 5.71 pollici).

Gran parte dei dati utilizzati in questa carta sono stati basati su Self-reports delle dimensioni del pene, però, che è una preoccupazione. Tuttavia, questi risultati sono stati corroborati in una certa misura in un nuovo studio pubblicato sulla rivista internazionale di ricerca Sull’impotenza in cui le misurazioni sono state effettuate da ricercatori addestrati. Questo studio ha avuto luogo in Brasile e ha coinvolto 627 uomini di età 18-86.

L’analisi si concentrava solo su coloro che si autodefinivano neri o bianchi.

L'analisi si concentrava solo su coloro che si autodefinivano neri o bianchi.Ciò che hanno scoperto è che i partecipanti neri avevano una lunghezza media del pene di 16,5 cm (6,50 pollici), mentre i partecipanti Bianchi avevano una lunghezza media del pene di 15,6 cm (6,22 pollici).

Naturalmente, si tratta di un unico studio di un paese e ha confrontato solo uomini bianchi e neri, quindi dobbiamo essere consapevoli dei limiti qui. Tuttavia, i risultati sembrano sostenere l’idea che ci sono differenze razziali nelle dimensioni del pene. Le differenze sono notevolmente più piccole di quelle riscontrate nei precedenti dati auto-segnalati, anche se—e, inoltre, anche se statisticamente significativo, le differenze reali non erano enormi (stiamo parlando solo di un terzo di pollice tra i due gruppi rispetto a qui).

Allora, quanto conta questa differenza di taglia?

Almeno in termini di auto-immagine genitale degli uomini, non sembrava avere alcuna importanza—in questo studio, non c’erano differenze basate sulla razza in quanto gli uomini si sentivano circa i loro peni. Inoltre, quando si tratta di sentimenti delle donne circa le dimensioni del pene, la maggior parte delle donne dicono che la lunghezza del pene non ha alcun impatto sulle loro sensazioni di piacere sessuale. In parole povere, le prove non supportano la diffusa convinzione che più grande è intrinsecamente migliore.